OSSERVATORIO CASILINO – BANDO PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE CAVITA’
A FRUTTO L’ATTIVITA’ DELLO STUDIO LEGALE GIUSTI&LAURENZANO PER LA MESSA IN SICUREZZA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA FOGNARIO
E’ stato pubblicato in G.U. e su albo pretorio di Roma Capitale il bando per la messa in sicurezza delle cavità della zona Villini Santa Maria, al Prenestino, Si tratta del primo passo dell’iter che dovrà poi condurre alla realizzazione del sistema fognario in tutta la zona.

Estrema la soddisfazione dello Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO che negli ultimi 4 anni ha affiancato l’Associazione Villini Santa Maria Mediatrice e l’OSSERVATORIO CASILINO nella battaglia per la realizzazione delle infrastrutture. Lo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO ha partecipato a decine di incontri presso le Commissioni Ambiente e Lavori Pubblici di Roma Capitale e con gli amministratori locali, assemblee pubbliche, ma soprattutto ha fornito supporto tecnico/giuridico nella problematica che affligge il quartiere fin dalla sua nascita. Si tratta di una zona sorta negli anni venti/trenta del secolo scorso, costruita sulle c.d. fungaie, le cavità sotterranee conosciute e sfruttate fin dall’antichità. Il quartiere nasceva nel pieno rispetto dei requisiti urbanistici dell’epoca, ma senza un sistema di raccolta delle acque nere. Sistema che nemmeno con il passaggio dal Comune di Roma ad Acea Ato 2 Spa – Gestore del Servizio Idrico Integrato, è stato mai realizzato. in mezzo circa 60 anni di lotte civiche. i cittadini chiedono fin dagli anni ’50 la realizzazione delle fogne. I stanziamenti sono sempre stati distolti per realizzare altro. Dal 2013 il Comitato di cittadini ha deciso di affidarsi all’assistenza legale dello Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO che a suon di studi, diffide per provvedimento espresso, accesso agli atti, dapprima riusciva ad ottenere (nel 2014) la completa mappatura delle cavità presenti nel sottosuolo (mai effettuata prima di allora) e la messa a disposizione di stanziamenti per la realizzazione della messa in sicurezza delle cavità stesse, per poi procedere con la realizzazione del sistema fognario vero e proprio da parte del Gestore del SII. Nel 2015 la vicenda prendeva una piega assurda: i cittadini venivano multati per il divieto di scarico diretto al suolo. in due anni sollevate da Roma Capitale sanzioni per oltre un milione di euro (paradossalmente, quanto il costo della messa in sicurezza). Lo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO, questa volta chiamato a tutelare i cittadini nelle aule giudiziarie, è riuscito dapprima a far sospendere tutte le sanzioni irrogate e quindi ad avere ragione nel merito della vicenda: i cittadini non hanno colpa, il sistema fognario doveva essere realizzato da quella stessa pubblica amministrazione che poi ha deciso di sanzionarli. Il Tribunale Civile di Roma, in accoglimento delle tesi avanzate dallo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO ha pertanto cominciato ad annullare le sanzioni e condannare Roma Capitale anche alla refusione delle spese di lite. Sentenze che hanno finalmente ufficializzato le inadempienze di Roma Capitale. Dopo 60 anni di lotte, gli ultimi 4 assistiti dallo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO, i cittadini hanno indotto Roma Capitale a mettere a bando il contratto di appalto per la messa in sicurezza delle cavità. E’ il primo e vero concreto passo: una volta realizzata la messa in sicurezza, il Gestore del SII ha già pronto il progetto per la realizzazione del sistema fognario. Lo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO esprime soddisfazione per il decisivo passo, anche se non si tratta del definitivo e vigilerà fino alla effettiva soluzione della problematica. Un serio e sentito apprezzamento per l’attività e l’impegno civico svolto da alcuni cittadini che si sono impegnati in prima linea e a cui deve essere rivolta la gratitudine della cittadinanza: Alessandro Bracchini, Raffaele Vincenti, Giacomo Spaghetti e gli altri membri del direttivo dell’Associazione civica.