Non è stato facile, né privo di conseguenze sul piano psicologico ed emotivo per tutte le parti coinvolte.

E la lentezza della nostra giustizia non ha aiutato.

Ma alla fine il provvedimento è arrivato, accogliendo in pieno la domanda formulata dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano.

Potrebbe sembrare la richiesta della “solita” madre rimasta sola, arrabbiata con il mondo, mossa solo da spirito di vendetta.

E invece non è così.

Lei, giovane, giovanissima mamma, ha mostrato grande dignità, forza ed equilibrio.

Ha lottato – dopo la fine della sua relazione – perché le sue gemelline appena nate avessero l’amore e il sostegno del padre. Ma non è stato possibile.

E alla fine si è dovuta arrendere: non si può obbligare ad amare chi non vuole amare anche il suo stesso sangue.

E forse sarà stata questa la medesima conclusione alla quale, dopo una lunga istruttoria, anche il Tribunale di Roma e gli assistenti sociali sono giunti, disponendo l’affido esclusivo delle gemelline alla loro forte e tenace madre.

Lo Studio Legale Giusti&Laurenzano alla quale questa giovane donna si è rivolta per avere tutela, ha cercato di dare voce a questa mamma equilibrata, mai aggressiva, che ha tentato solo di lottare per le sue bambine, troppo piccole ancora per far sentire la loro voce.

Lasciando, alla fine e ancora una volta, uno spiraglio per questo padre, comprendendo quanto sia importante la figura di entrambe i genitori per la crescita equilibrata dei nostri figli.

Lo Studio Legale Giusti&Laurenzano ha fatto il proprio lavoro ed il Tribunale di Roma ha accolto l’intera nostra domanda, ma la nostra vittoria più grande oggi è aver restituito un po’ di serenità alle due piccole splendide gemelle e alla loro madre.