ACCESSO AL CASELLO AUTOSTRADALE DI VALMONTONE – CONTESTATE LE SANZIONI PER VIOLAZIONE DEL SEMAFORO A PRESIDIO – Ricorsi presentati dallo Studio Legale Giusti & Laurenzano

Lo Studio Legale Giusti & Laurenzano è stato chiamato ad assistere alcuni automobilisti sanzionati per la presunta violazione della luce rossa del semaforo posto a presidio dell’incrocio stradale per l’accesso al casello di Valmontone.

Alcuni automobilisti hanno, multati per aver violato la luce rossa del semaforo, hanno infatti segnalato allo Studio Legale Giusti&Laurenzano di essere rimasti bloccati dal successivo “dare precedenza” – posto poche decine di metri dopo il semaforo, per la svolta a sinistra per accedere all’area del casello autostradale – previsto in favore di coloro che provengono da Artena in direzione Valmontone.

Da alcune rilevazioni fatte in loco dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano, emerge che la Strada Provinciale 600 Ariana (anche conosciuta come Via Artena) che da Valmontone porta ad Artena, incrocia l’accesso al casello autostradale di Valmontone. Per coloro che provengono da Valmontone, l’accesso all’area del casello è presidiato da un semaforo che disciplina il transito degli automobilisti che provengono da Valmontone in direzione Artena (e viceversa), alternandolo con gli automobilisti che provengono dalla località Colle Bel vedere.

In particolare, lo Studio Legale Giusti& Laurenzano ha effettuato alcuni video dai quali sembrerebbe che il semaforo sia sincronizzato sulla stessa luce per coloro che transitano sulla Strada Provinciale (direzione Valmontone-Artena e viceversa);

Coloro che, provenendo da Valmontone, devono imboccare l’accesso al casello autostradale, superato il semaforo, devono attendere al “dare precedenza” previsto in favore di coloro che provengono da Artena e sono diretti a Valmontone. Il “dare precedenza” è posizionato circa 50 mt dopo il semaforo

L’effetto rilevato dallo Studio Legale Giusti & Laurenzano: scattata la luce “verde” prevista simultaneamente per coloro che provengono da Valmontone in direzione Artena e viceversa, coloro che provenendo dal Valmontone devono imboccare il casello, si trovano “incastrati” nel “dare precedenza” agli automobilisti che arrivano dal senso opposto (da Artena in direzione Valmontone); il pericolo rilevato dallo Studio Legale Giusti & Laurenzano (concretizzatosi), è che superato il semaforo (verde), nel mentre si è in attesa nel “dare precedenza”, scatta il semaforo “rosso”, ed è in quel momento che la telecamera incastrerebbe gli automobilisti.

Secondo lo Studio Legale Giusti & Laurenzano si tratterebbe di una vera e propria trappola che mieterebbe vittime soprattutto nelle ore mattutine, quando è maggiore l’afflusso verso l’imbocco autostradale e quando, appunto, si crea la fila proprio al “dare precedenza”. Gli automobilisti che nel frattempo hanno superato il semaforo verde, si trovano implacabilmente nel mezzo dell’incrocio, e vengono così sanzionati per aver invaso l’incrocio stradale con la lanterna rossa del semaforo, nel frattempo scattata.

Tali circostanze, se confermate, secondo lo Studio Legale Giusti & Laurenzano, renderebbero annullabili tutte le sanzioni comminate per un evidente errore nel posizionamento della segnaletica ovvero per un errore nella sincronizzazione del semaforo. Sta di fatto che, secondo lo Studio Legale Giusti & Laurenzano, appare quanto meno irragionevole pretendere dagli automobilisti, superata la lanterna verde del semaforo, avvedersi della mole di traffico proveniente dalla corsia opposta per cercare di superare l’incrocio nel tempo utile per evitare lo scatto della luce rossa.

Lo Studio Legale GIUSTI&LAURENZANO sta approntando pertanto i ricorsi al prefetto di Roma ovvero al Giudice di Pace di Segni, per opporsi alle sanzioni comminate. Per qualsiasi informazione scrivere a info@avvocatigiustilaurenzano.it, tel 0664850184 cell 3400583986