Esecuzione

PRECETTO NON OPPOSTO E’ TACITO RICONOSCIMENTO

Nel caso di notifica di precetto fondato su assegno, qualora il debitore non si opponga, deve ritenersi integrato un tacito riconoscimento ex art. 215 n. 1 c.p.c.
E’ quanto affermato dal Tribunale di Taranto con la sentenza del Gennaio 2016.
Sul presupposto che l’art. 56 DPR 1736/1933 prevede in casi simili la possibilità per il debitore cartolare di proporre opposizione a precetto ed ottenere, anche nel caso di disconoscimento della firma, la sospensione agli atti esecutivi, il Tribunale ha ritentuo applicabile attraverso […]

By |maggio 2nd, 2016|Diritto Civile, Diritto Tributario|0 Comments

SUBITO ESECUTIVE LE SENTENZA FAVOREVOLI AL CONTRIBUENTE

Da Giugno 2016 entrerà in vigore il nuovo art. 69 del d.lgs. 546/92 il quale, innovando la materia del giudizio tributario, consentirà al contribuente risultato vittorioso in primo grado, di attivare immediatamente la procedura esecutiva.

Un’ innovazione che stravolge l’attuale rito tributario in forza del quale, ancora attualmente e sino a Maggio del 2016, il contribuente può dare corso all’esecuzione forzata solo in seguito ad una pronuncia a lui favorevole che sia passata in giudicato, quindi, non più soggetta ad impugnazione.

Tale […]

By |aprile 13th, 2016|Diritto Tributario|0 Comments