Il Giudice di Pace di Roma, in data odierna, ha accolto l’opposizione presentato nell’interesse del proprio  Assistito dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano.

La causa, iscritta contro Roma Capitale e Agenzia delle Entrate Riscossione, era tesa ad ottenere l’annullamento di una cartella esattoriale emessa su un verbale di accertamento di violazione del Codice della Strada, mai notificato al contribuente.

Per tale motivo, Roma Capitale non avrebbe potuto procedere a consegnare il ruolo ad Agenzia delle Entrare Riscossione ai fini della formazione della cartella impugnata.

Il Giudice di Pace di Roma ha accolto l’intera doglianza promossa dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano, annullando la detta cartella e condannando entrambi gli enti, in solido fra loro, alla rifusione delle spese di lite.