Il Giudice di Pace di Roma ha accolto l’opposizione ex art. 615 c.p.c. presentata dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano per conto di una propria assistita, avverso un estratto di ruolo.

L’atto di Agenzia dell’Entrate Riscossione, ex Equitalia, conteneva numerose cartelle esattoriale afferenti a verbali emessi in violazione del Codice della Strada, ormai da tempo prescritti.

I verbali, invero, si riferivano a trasgressioni che sarebbero state commesse più di 5 anni or sono, nelle more delle quali non era mai intervenuta alcuna notificazione.

Per tale motivo, il legali dello Studio G&L decidevano di convenire in giudizio sia Roma Capitale, sia Agenzia delle Entrate Riscossione.

Il Giudice di Pace di Roma Sez. III ha accolto la doglianza formulata dallo Studio Legale Giusti&Laurenzano, annullando l’estratto di ruolo e condannando l’Agente per la riscossione in solido con Roma Capitale, al pagamento delle spese processuali.