Cartella di Pagamento

CARTELLA NULLA SE NOTIFICATA VIA PEC

Ancora una decisione sull’annosa questione delle cartelle di pagamento notificate a mezzo posta certificata.

A pronunciasi questa volta è la Commissione Tributaria di Napoli (n. 1023/2017), la quale ha preliminarmente precisato che tale modalità di notificazione è legittima solo laddove la cartella debba essere recapitata ad un soggetto (società, professionista ecc.)  che per legge è tenuto obbligatoriamente alla tenuta della posta certificata.

Come già deciso da altre Commissioni territoriali (Reggio Emilia, Napoli e Lecce per citarne alcune), anche per i giudici lombardi il solo […]

IL PIGNORAMENTO DI EQUITALIA

L’Agente della riscossione deve iniziare il pignoramento entro  un anno dalla notifica della cartella di pagamento, a pena di nullità dell’esecuzione forzata.

Lo prescrive l’art. 50 del DPR 602/73 prescrivendo che, decorso tale termine, non è più possibile avviare la procedura di esecuzione forzata, a meno che non venga notificato un nuovo atto che, in questo caso, si chiama, intimazione di pagamento.

L’animazione di pagamento, però, indicherà al debitore che deve assolvere a quanto richiesto nel più breve termine di 5 giorni […]

LA CARTELLA EQUITALIA “SCADE” DOPO 1 ANNO – BREVE GUIDA

La cartella di pagamento emessa da Equitalia ha validità un anno.

Oltre tale termine, l’agente per la riscossione non potrà procedere col pignoramento.

Più precisamente, il DPR 602/1973 art. 50 comma 2 impone ad Equitalia di iniziare l’esecuzione forzata (notificando l’atto di pignoramento) non prima che siano decorsi 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento e non oltre un anno dalla stessa notificazione.

Se nell’arco di tale anno Equitalia non intraprende l’esecuzione, è obbligata a rinnovare l’intimazione di pagamento, con un ulteriore […]