Cosa sono i Big Data?

Perché sempre più spesso ne sentiamo parlare in settori ed ambiti anche molto diversi?

Tradotto letteralmente l’espressione significa grandi dati, concetto questo che richiama l’enorme quantità di dati resi immediatamente disponibili con un semplice clic, e che consente l’accesso a milioni di informazioni.

Il concetto di Big Data è legato proprio alla finalità di utilizzo di questa mole di dati, al come essi vengono trattati, attraverso quegli algoritmi capaci di leggere più variabili in un tempo ridotto e con pochissime risorse computazionale.

E’ questa la svolta dei Big Data: meccanismi in grado di collegare fra loro milioni di informazioni, suggerendo pattern e modelli di interpretazione sino ad ora non immaginati dalla mente umana.

Le aziende di ogni settore sono ormai interessare ai Big Data, poiché attraverso il loro utilizzo riescono a raggiungere una più accurata analisi del comportamento del mercato ed una più dettagliata  informazioni sui Clienti – anche grazie dall’utilizzo dei social – col fine di meglio servire il mercato e personalizzarlo.

Dunque nessun settore in cui esiste un marketing può dirsi oggi indenne dalla rivoluzione dei Big Data: medicina, commercio, biologia, chimica farmaceutica, automobilismo, finanza…, non solo il settore dell‘Information Technology.