Atti Persecutori

WHATSAPP SI PUO’ USARE COME PROVA?

Si è deciso di commentare la recente decisione della Corte di Cassazione Sez. V (del 25/10/2017 n. 49016), poiché assai attuale.

Numerose sono, infatti, le richieste che ci provengono dai Clienti circa l’utilizzabilità o meno nei giudizi, delle conversazioni telefoniche avvenute per il tramite dell’applicazione whatsapp.

E’ questo il punto finalmente affrontato in maniera sistematica dalla cennata sentenza.

Il caso di specie prendeva le mosse dagli atti persecutori posti in essere da un uomo in danno della sua ex fidanzata, la quale ultima […]

PER LA CASSAZIONE NON E’ REATO TAGLIARE UN PALLONE A DEI BAMBINI

Così ha deciso la Cassazione con la sentenza n. 1786 del 16 Gennaio, in merito ad uomo che era stata condannato per atti persecutori con riferimento a delle minacce perpetrate in danno di ragazzi che giocavano a pallone nel giardino condominiale.

L’uomo si era spinto sino a rompere il pallone dei ragazzi, ma secondo la Corte tale fatto integra non gli estremi del reato di cui all’art. 612 bis c.p., ma bensì quello della violenza privata.

A norma dell’art. 610 c.p., infatti, per […]

By |gennaio 31st, 2017|Delitti Contro La Persona, Diritto Penale|0 Comments

OBBLIGARE QUALCUNO A CANCELLARSI DA FACEBOOK E’ REATO.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 55041/2016 ribaltando il giudizio di merito e precisando che obbligare qualcuno a cancellarsi dal noto social network, integra il delitto di atti persecutori.

La persecuzione tesa all’eliminazione del profilo facebook, invero, ingenera nella vittima un forte stato di ansia e paura, tale da indurla a cedere alla costrizione e, dunque, a cambiare le propria abitudini di vita

Circostanze tutte che sono descritte nella norma che qualche hanno fa ha introdotto il […]

By |gennaio 10th, 2017|Delitti Contro La Persona, Diritto Penale|0 Comments