Gli Avvocati chiamati all’assembramento per accaparrarsi il numeretto.
lo Studio Legale Giusti&Laurenzano scrive al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e prepara ricorso al Tar

Aumentano i contagi, aumenta la paura e il Tribunale di Roma riesce a sfornare l’ennesimo provvedimento disarticolato da qualsiasi criterio di sicurezza e ragionevolezza.
Gli Avvocati di Roma che intendono ritirare le copie esecutive delle Sentenze devono mettersi in fila all’entrata di Via Damiata dove verranno distribuiti, solo nei giorni dispari, 60 numeretti (validi sia per prenotare le copie, che per ritirarle).
Ora, a parte la fase di stallo del sistema Giustizia del Tribunale di Roma, il provvedimento è semplicemente assurdo.
Fuori da Via Damiata, infatti, fin dalle prime ore dell’alba si forma una pre-fila per ritirare il numeretto di entrata (massimo 60) che verrà distribuito dalle ore 9.00
Nel periodo in cui si deve spingere per l’informatizzazione, il provvedimento costringe Avvocati e agenzie di servizi a creare un pesante assembramento davanti alla entrata del Tribunale. Eppure altri uffici e altre Sezioni dello stesso Tribunale hanno adottato sistemi che consentono di evitare file e assembramenti, come l’Ufficio Rilascio copie decreti ingiuntivi oppure la Sezione VI.
La classe forense si trova nuovamente a dover fare i conti con la miopia di chi deve organizzare i servizi del Tribunale, subendo l’ennesimo provvedimento che prima di tutto comporta un rischio per la salute e lede, comunque, la dignità e il decoro della professione forense.
La scelta organizzativa risulta irragionevole, considerato che strumenti per ovviare al problema delle file e evitare assembramenti sono stati adottati da altre sezioni.
Lo Studio Legale Giusti&Laurenzano intende assumere direttamente una posizione sulla vicenda scrivendo prima di tutto al Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma, per sollecitare un intervento di categoria che rappresenti tutta la classe forense e avviando, quindi, un autonomo ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per impugnare le disposizioni organizzative, laddove tale situazione non dovesse trovare una ragionevole situazione.

Stiamo raccogliendo, a tal fine, le adesioni di colleghi del Foro di Roma, per condividere l’iniziativa. Per chi fosse interessato, invitiamo a scrivere e a contattarci tramite la casella di posta elettronica info@avvocatigiustilaurenzano.it